Navigazione veloce

Scuola Media: Concorso Giralibro

Anche nell’anno scolastico appena concluso, gli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado hanno partecipato al Concorso nazionale di scrittura indetto da Giralibro, dal titolo ”Avrei un libro pieno di cose da dirti”.

Tra tutti i partecipanti, una giuria interna alla scuola ha individuato e premiato tre vincitori di cui si riportano gli elaborati.

I CLASSIFICATO

B. C.   Classe II A

A te
Ho sempre pensato che, da qualche parte sperduto nel mondo, ci sia un libro che mi rappresenti. Un libro da leggere nei momenti di tristezza o di felicità, un libro in cui mi riconosco, un libro da considerare mio non solo per l’appartenenza. Quando ho iniziato a leggere “Pink Lady” per me è stata una svolta: i tasselli del puzzle che rappresentavano la mia teoria si sono, quasi magicamente, ricomposti. Avevo trovato il libro di Chiara. Chiara, la sua simpatia, il suo carisma, la sua autostima sono morti quel giorno di fine estate con suo fratello. Chiara non era pronta, a 17 anni non si può morire, ma suo fratello l’ha fatto. Durante il funerale Chiara aveva lo sguardo perso nel vuoto della folla, non penso che abbia fatto caso a tutti quelli che erano lì con lei, il suo unico pensiero era per suo fratello. Era come se non avesse ancora realizzato, non avesse ancora capito. Dopo pochi giorni capì. Capì che non ci sarebbe stato ritorno. Da quel giorno la sua vita sarebbe cambiata.
“Pink Lady” parla di una ragazza cambiata  totalmente dopo la morte della sorella. “Pink Lady” è un libro che riesce a donare implicitamente tanta forza, tanta speranza e tanto coraggio, quel coraggio necessario per prendere in mano la propria vita e guardare avanti. Non penso che basti per Chiara leggere un libro per trovare il modo per colmare l’enorme vuoto lasciato da suo fratello. Ma io questo libro lo vorrei dedicare a lei, le vorrei dire di andare avanti, di iniziare a pensare che è solo un brutto periodo e che passerà. Non so se avrò mai il coraggio di dirle tutto questo in faccia, ma questo è per lei. Questo è per te, Chiara.

Pagine: 1 2 3